Ricerca per:
SASSO RACE, ECCO LA DATA DELL’EDIZIONE NUMERO 11

Il C.O. prenota già il posto in calendario per il 2022. Green Devils Team già all’opera per ripartire da quanto di buono è stato fatto nei primi dieci anni di vita della corsa.

Prendete carta e penna, o aprire il vostro calendario digitale, perché anche nel 2022 c’è un appuntamento da non perdere: la Sasso Race, che quest’anno ha festeggiato le dieci edizioni, ufficializza la data della prossima. Il numero da ricordare è uno solo: l’edizione numero 11 si terrà infatti domenica 11 settembre.

La kermesse di Sasso Marconi (BO), solitamente collocata nel bel mezzo del mese di settembre, anticipa quindi di una settimana, anche in vista di importanti novità legate ad un circuito a cui storicamente appartiene, ossia la Deltos Cup – Biciscout.

Gli ingredienti per il 2022 resteranno sempre gli stessi: organizzazione di qualità, location adatta ad ospitare l’intensa due giorni, e dei percorsi che ben si prestano alle ultime pedalate di stagione. Non mancheranno di certo le novità, la intanto il C.O. ha posto le fondamenta per una seconda decade scoppiettante.

Info: pagina web Sasso Race

Facebook: Sasso Race.

Comunicato Stampa

Sasso Race

Luca Guarneri

A SASSO MARCONI CI SI RIFÀ IL LOOK: “NASCE” LA SASSO RACE!!!

L’evento bolognese annuncia un altro importante cambiamento per l’edizione numero 10: scopriamo il motivo. A breve l’annuncio di un’altra importante novità riguardo al percorso.

Sasso Marconi (BO) -Che il decimo compleanno di una gara di mountain bike sia un evento di per sé importante, sembra quasi scontato. I ragazzi del Green Devils Team sono cresciuti tanto da quanto, ormai undici anni fa, hanno pensato a una prova che sorridesse ai colli bolognesi, con una piccola granfondo che man mano è cresciuta – letteralmente –  affermandosi come una delle marathon più partecipate del mese di settembre.

Una gara di cui si parla non solo a ridosso dell’evento – quest’anno in programma il 19 settembre – ma durante tutto l’anno. E come tutto ciò che ormai è “di casa” ben presto nasce il nomignolo, l’appellativo, l’abbreviazione. Così la “Sasso MTB Race” è ormai diventata, nel linguaggio dei biker, la “Sasso Race”. Da qui l’intuizione del Comitato Organizzatore di cambiare, anche sulla carta, il nome dell’evento, rendendolo ancora di più “familiare” agli affezionati.

Il team organizzatore non si ferma qui: il mese di agosto si preannuncia caldo – e non solo per le temperature – e un’altra novità è in rampa di lancio. Di cosa si tratta? Al momento non si possono svelare i dettagli, ma possiamo dirvi che vi lascerà a bocca aperta. D’altronde, riguarda un “dente”…

Se avete già l’acquolina in bocca, seguite la pagina Facebook e il sito www.sassomtbrace.it per scoprire in anteprima cosa bolle in pentola!

Comunicato Stampa

Sasso Race

SASSO MTB RACE, BILLI E GADDONI I PADRONI DELLA FESTA

In 750 hanno animato la due giorni di Sasso Marconi, per la goia del Green Devils Team. Il portacolori della GS Cicli Olympia si ripete a un anno di distanza, dopo una lotta serrata con Elia Favilli. Elena Gaddoni torna a vincere sui sentieri dell’Appennino bolognese a distanza di quattro anni

Sasso Marconi (BO) – È andato tutto per il verso giusto alla Sasso MTB Race, giunta alla nona edizione. Due giorni di eventi – dalla Junior Bike di sabato fino al main event dedicato agli agonisti puri – per le centinaia rider e le loro famiglie al seguito, catapultate in un paese in festa, complice la favorevolissima giornata estiva. Quando domenica mattina è stato dato il via alla gara, gara vera è stata, con un Jacopo Billi che ha confermato il suo legame particolare con Sasso Marconi, centrando il secondo successo di fila dopo una prova ben più tirata rispetto a dodici mesi fa. Tra le donne è bis anche per la romagnola Elena Gaddoni, che lungo Via del Mercato aveva esultato già nel 2015.

I due se la sono dovuta vedere con ben 750 rider provenienti da tutta Italia e non solo, che si sono dati appuntamento alle 9.40 sulla griglia di partenza. Ad attenderli tre percorsi con una loro precisa identità (il Marathon di 62 Km e 2100 metri di dislivello, il Granfondo di 34 per 1020 di dislivello, e l’escursionistico di 28 per 950), e una decisione: quale prendere? I più hanno optato per il “lungo” con in testa Jacopo Billi, Elia Favilli, Dimitri Medvedev, Domenico Valerio, Martino Tronconi, Denis Fumarola e Francesco Casagrande. I sette hanno fatto subito selezione, ma nel momento clou si sono ritrovati in due a forzare il ritmo: Billi e Favilli hanno lasciato tutti sul posto, giocandosi la Sasso sul Dente del Gigante, dal quale l’alfiere dell’Olympia ne è uscito vincitore per soli 18 secondi. Tero gradino del podio per Medvedev, che in volata ha avuto la meglio su Valerio.

Tra le donne invece è stata Elena Gaddoni (Cicli Taddei) a fare il ritmo fin dai metri iniziali, ed ha avuto la meglio su Serena Calvetti (KTM Protek Dama) ed Elisabeth Steger (Bike Innovation Focus), ben staccate dalla vincitrice. Sul percorso Granfondo hanno invece avuto la meglio il giovane Thomas Bergamini (Bike and Fun) e Pamela Rinaldi (Ciclissimo Bike), anche loro auturi di una gara condotta praticamente in testa dal primo all’ultimo metro.

La giornata è proseguita poi con le premiazioni finali, con la consegna delle maglie di leader anche ai migliori dei due circuiti di appartenenza della Sasso MTB Race, ossia le Rampi Tek Series e la Deltos Cup – Biciscout. Premiazioni ben partecipate, come si auspitava tutto il C.O., nel rispetto di sponsor e di quanti collaborano per la buona riuscita della manifestazione. Non può che ritenersi soddisfatto il deus ex machina della Sasso, Massimo Cipriani. “Alla fine è andato tutto bene, la giornata di sole ha aiutato, gli iscritti sono stati tanti, ma ciò che più mi ha colpito è un altro aspetto: l’affetto della gente di Sasso e dei paesi vicini. Lungo tutti e tre i percorsi abbiamo visto tanti tifosi, tante personi comuni incitare i rider – dal primo all’ultimo – con un tifo da coppa del mondo, tra campanacci e tutto ciò che poteva fare un pò di casino. Veramente bello”.

Il patron sa che i prossimi giorni saranno di relativo riposo, ma la testa sarà già al 2020: la Sasso MTB Race farà cifra tonda, e per un’occasione così importante chissà che sorprese stanno preparando…

Di seguito le classifiche di giornata. Ranking completi su www.endu.net

Comunicato Stampa

Sasso MTB Race

Luca Guarneri

SASSO RACE, IL SABATO DI SCENA I GIOVANISSIMI

La due giorni all’insegna dell’off road si apre con un evento dedicato ai più piccoli. Presenti ospiti d’eccezione.

Sasso Marconi (BO) – Domenica 19 settembre Jacopo Billi – sostenuto dal team Soudal Lee Cougan – andrà a caccia di uno storico tris alla Sasso Race. Il rider di Rocca Canavese (TO) già nella giornata di sabato 18 dovrà affrontare una sfida ancor più ardua: contenere il travolgente entusiasmo dei biker in erba. Billi sarà in fatti uno degli ospiti d’eccezione della Sasso Baby Race, manifestazione dedicata alla categoria giovanissimi.

L’evento si terrà sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana, rappresentata a Sasso Marconi dal consigliere nazionale Fabrizio Cazzola, con la preziosa collaborazione di Biciscout, il negozio di abbigliamento e accessori per le due ruote, da sempre a fianco degli eventi targati Green Devils Team.

La gara, riservata alle categorie PG, MPG, e da G1 a G6, prenderà il via alle ore 15.30 – con la verifica iscrizioni tra le 14.00 e le 15.00 – e si terrà negli spazi del Centro Sportivo Ca’ de Testi, la stessa location di partenza e arrivo della Sasso Race dei più grandi. L’iscrizione è rigorosamente online, attraverso il sistema federale Fattore K (ID:159479), e il termine ultimo per assicurarsi il pettorale è mercoledì 15 settembre.

Il comitato organizzatore ha predisposto inoltre una apposita area team: per prenotarsi è sufficiente inviare la richiesta a areateam@sassomtbrace.it. Per tutte le altre info è attiva la pagina web dedicata alla Sasso Baby Race o scrivere a info@greendevilsteam.it.

Comunicato Stampa

Sasso Race

Luca Guarneri

SASSO RACE, CHE NOVITÀ NEI PERCORSI!

Piccolo grande cambiamento nei tracciati marathon e granfondo. Niente paura: il piacere di pedalare sui colli bolognesi resta intatto!

Sasso Marconi (BO) – Poche settimane fa era stata annunciata una news “hot”: no, non si tratta solo del nome – Sasso Race – ma di qualcosa che davvero non può che lasciare “a bocca aperta”. Il gioco di parole mai come stavolta non è un caso. Per l’edizione numero dieci l’evento di Sasso Marconi si rifà decisamente il look, e il Comitato Organizzatore annuncia una novità che riguarda i percorsi in programma, il marathon e il tradizionale granfondo.

La Sasso Race, per la prima volta nella storia, non si deciderà sul “dente del diavolo”, la mitica rampa finale, l’ultima asperità prima della volata di Via del Mercato. Le ragioni sono presto dette: sui ponti della cittadina bolognese sono in corso dei lavori, che hanno portato gli uomini del Green Devils Team a ridisegnare sia la logistica sia i chilometri iniziali e conclusivi della corsa.

La squadra guidata da Massimo Cipriani ha saputo fare di necessità virtù, trasformando il problema in opportunità: il cuore nevralgico della Sasso Race – in programma per domenica 19 settembre – sarà il centro sportivo “Ca’ de Testi”, con i suoi enormi spazi, letteralmente a prova di assembramenti, mentre i percorsi diventeranno più snelli, perfetti anche per gli amanti del Cross Country che vorranno sparare le ultime cartucce della stagione. Tornando ai percorsi, senza il “dente”, il marathon si attesta quindi su 60 chilometri per 1850 metri di dislivello – con alcune nuove varianti – mentre il granfondo su 37 km e 1000 metri di dislivello.

Le novità non finiranno certo qui: a meno di un mese dallo start, siamo certi che il C.O. ci regalerà altre sorprese!

Ricordiamo che le iscrizioni sono ancora aperte a prezzo agevolato – il costo salirà nell’ultima settimana – mentre, causa norme anti-Covid non ci si potrà iscrivere in loco né sabato 18 né domenica 19 settembre. Le info e le modalità di registrazione le trovate su www.sassomtbrace.it e sulla pagina di WinningTime Sport Service.

Comunicato Stampa
Sasso Race
Luca Guarneri